La materia dei sogni

Eleganza formale di geometrie nuove, che stimolano i sensi a sognare fucili di un orizzonte immaginifico che si fa reale. Sono i concept gun 2022 di Benelli, brand che ha fatto dell’eleganza e dell’innovazione l’essenza della sua produzione, spingendosi sempre avanti per dare forma al futuro. Un ritorno alle radici della progettazione. Lo stesso nome, CalibroVenti, rifugge orpelli ed eccessive concettualizzazioni, per restituire un fucile che trae la sua forza dalla forma.

Due versioni, una in bianco e una in nero.

Rispettivamente presenza e assenza di tutti i colori, sono gli eccessi dell’intero spettro cromatico, l’alfa e l’omega di quel mondo. Tra questi due estremi, resta la luce a disegnare le linee portanti del fucile, che si manifesta in pura plasticità. Questa nuova impostazione si traduce in linee geometriche audaci e innovative, che scardinano la normale concezione del fucile e operano un balzo in avanti.

CalibroVenti esteriorizza un contenuto interiore, che prende forma nel design e svela dettagli progettuali solitamente celati sotto la superficie. Un occhio che vede oltre. A spezzarne la metrica minimalista, vi è un’unica nota di colore, specchio dell’inaspettato che irrompe in quell’universo di rigore: il coating BE.S.T. applicato alla canna della versione in bianco è vestito di un’insolita colorazione azzurra e fa intravedere nuove possibili evoluzioni.

Osservando l’esclusivo design brevettato di CalibroVenti, si avverte come ogni linea, così slanciata e pulita, e ogni singolo elemento formale nasconda dietro di sé una piccola o grande innovazione tecnologica, che fa presagire gli sviluppi futuri e una riorganizzazione del fucile stesso.